Santa Bertilla: festa il 20 ottobre

venerdì 20 ottobre

Santa Bertilla è il volto umano dell’amore di Gesù presso i fratelli sofferenti nel corpo e nello spirito. Incontrava tutti col suo sorriso umile e modesto, manifestando la Presenza Divina che la abitava. In dialogo continuo con il Signore, era pur sempre pronta al servizio instancabile, in corsia, in comunità e dovunque emergeva una necessità. La sua strada era la “via dei carri”, quella comune a tutti, che si perde tra i campi. San Giovanni Antonio Farina aveva raccomandato alle sue suore: “Nascondetevi nel Cuore di Gesù perché il mondo non vi conosca” ed ecco che Bertilla cerca il nascondimento, la non visibilità. E’ uno stile opposto a quello di oggi che ricerca la “prima pagina”, l’apparire, il successo e la visibilità. Bertilla invece è “sale”, è “lievito” nella massa. Scompare per fermentare e dare sapore. Ci insegna che è possibile entrare in questa logica, basta puntare sull’Essenziale divenendo così presenza d’amore che abilita al dono di sé. Al suo animo umile e puro, colmo di pace e di bontà, affidiamo i bisogni del nostro mondo vicino e lontano, in particolare quello dei giovani così assetati di vita, di valori, soprattutto in questo anno di preparazione al Sinodo dedicato proprio a loro.
Nella sua festa, che si celebra venerdì 20 ottobre, nella cappella universitaria a lei dedicata, le Messe in suo onore avranno il seguente orario: al mattino (8.30 e 10.30); pomeriggio alle 15.30 e alle 18; quest’ultima, in particolare, è pensata per docenti, studenti e collaboratori universitari.

(Suore Maestre di S. Dorotea Figlie dei Sacri Cuori)

20/10/2017 (tutto il giorno)
Avvisi