Incontro mondiale delle famiglie

A Treviso una giornata di festa, in collegamento con papa Francesco e in comunione con tutte le famiglie del mondo

Saranno alcune centinaia le famiglie che, da tutta la diocesi, domenica 26 giugno arriveranno a Treviso, nel tempio di San Nicolò, per la celebrazione con il Vescovo Michele, tappa finale del cammino verso il X Incontro mondiale delle famiglie.

In tutto il mondo, e quindi anche in tutte le diocesi della Chiesa in Italia, in questi giorni sono in corso il Congresso pastorale mondiale e le celebrazioni finali (con l’ascolto del mandato che papa Francesco darà a tutte le famiglie, domenica durante la preghiera dell’Angelus).

Il tema di quest’anno è “L’amore familiare: vocazione e via di santità” che tiene conto di alcune indicazioni forti che emergono dall’esortazione apostolica “Amoris Laetitia” di papa Francesco.

Il Papa ha voluto questo incontro “multicentrico e diffuso” e perciò anche nella nostra diocesi i responsabili della Pastorale famigliare si sono attivati fin da settembre dello scorso anno. In particolare, il gruppo che storicamente si è occupato della Festa diocesana della famiglia, composto da tutti i movimenti, le associazioni, i gruppi che in diocesi operano con le famiglie, ha accompagnato tutto il percorso: dalla Veglia per la vita del 4 febbraio scorso, al cammino delle icone nei tre percorsi in tutta la diocesi; dall’ascolto sinodale all’organizzazione delle attività di questi giorni finali. Inoltre, le famiglie e i sacerdoti che nei vicariati sono referenti per la pastorale familiare, si sono attivati per la concretizzazione nei territori e nelle chiese locali delle diverse attività.

Molto significativo è stato il cammino delle tre riproduzioni dell’icona dell’evento mondiale, opera di padre Marko Ivan Rupnik, raffigurante l’episodio delle nozze di Cana di Galilea: sono partite dalla chiesa di San Francesco lo scorso febbraio, affidate dal Vescovo a tre famiglie, e in questi mesi hanno “viaggiato” lungo tutte le parrocchie della diocesi, affidate alle famiglie, che le hanno custodite, trasportate, valorizzate nei diversi momenti di preghiera e di riflessione.

Un percorso nutrito quello di questo weekend. Venerdì 24 giugno, alle 16, in Seminario si è svolto il primo momento formativo (organizzato in collaborazione con la Scuola di formazione teologica) collegato al congresso mondiale; il tema è “L’amore familiare: meraviglioso e fragile”, con la biblista Roberta Ronchiato. Sabato 25 mattina (dalle 9 alle 12), in sala Longhin del Seminario, si parlerà di “Identità e missione della famiglia cristiana”, con don Francesco Pesce, presidente del Centro della famiglia. L’iscrizione al convegno è obbligatoria.

Domenica 26 giugno, infine, ritrovo alle ore 10 nel tempio di San Nicolò a Treviso. Il vescovo Michele accoglierà le tre icone provenienti dai Vicariati e poi presiederà la messa (ore 10.30). Alle 12 collegamento in diretta tramite maxischermo con l’Angelus del Papa, al termine del quale verrà dato un mandato alle famiglie a conclusione dell’Anno Famiglia “Amoris Laetitia”.

Seguirà il pranzo al sacco nei chiostri e nel parco del Seminario dove le famiglie faranno festa insieme fino alle 16.