Archivi della categoria: Formazione

A Castelfranco, la Tenda di fraternità sulla figura di Charles de Foucauld, uno spazio di spiritualità inaugurato il 16 aprile

“Il desiderio è che questo sia a servizio di tutti coloro che si sentono in ricerca di Dio, e in modo particolare della nostra Chiesa diocesana, aperto a singole persone e a piccoli gruppi che cercano tempi per nutrire la propria spiritualità.” Per info: 0423 724856. Nel cinquantesimo di fondazione delle Discepole del Vangelo, presso la fraternità principale Jesus Caritas di Castelfranco Veneto, è stato … Continua a leggere A Castelfranco, la Tenda di fraternità sulla figura di Charles de Foucauld, uno spazio di spiritualità inaugurato il 16 aprile »

SGUARDI SUL MONDO: una mostra curata dal Centro missionario sulla “Laudato Si’ che evidenzia le molteplici realtà di impegno missionario della Chiesa. L’iniziativa è rivolta alle parrocchie e associazioni per avviare una riflessione nelle nostre comunità cristiane.

CHI FOSSE INTERESSATO AD OSPITARE LA MOSTRA contatti direttamente il Centro missionario. Ma perchè una mostra con riferimento alla Laudato si’ proposta dal Centro missionario?
L’enciclica di papa Francesco ha a che fare direttamente non solo con la cura per quel bene che è il nostro mondo, ma sottolinea particolarmente quelle molteplici realtà nelle quali rimane vivo l’impegno missionario della Chiesa.
Realtà verso le quali non possiamo rimanere distaccati, così come non lo siamo nei confronti di quanti, partiti anche dalla nostra diocesi, sono impegnati nel servizio al Vangelo in terre lontane.
L’iniziativa della mostra «Sguardi sul mondo – tracce di Laudato si’» vuole essere dunque un viaggio nel mondo contemporaneo che vorremmo mettere a disposizione di parrocchie o associazioni che lo desiderano; si tratta di uno strumento semplice che diventa una opportunità di avvicinare alcuni testimoni che incarnano, o hanno incarnato, i principi dell’enciclica.
E’ pure l’occasione per avviare una riflessione e confronto su alcune tematiche che sentiamo di forte attualità e che toccano le questioni dell’ambiente, della cura della casa comune, dell’appello urgente al dialogo e alla fraternità a partire dal “grido della terra e dei poveri”; il tutto con lo sguardo che cerca di avvicinare quello degli ultimi, dei popoli e persone escluse; sono sguardi che interpellano il mondo intero, sguardi che contemplano una realtà tutta interconnessa e che questionano anche il nostro stile di vita.
Avviare una riflessione, stimolare il confronto e l’approfondimento, senza la pretesa di risposte esaustive, è l’obiettivo dell’iniziativa che pertanto rinvia alla possibilità di ciascuno di continuare a cercare e approfondire. Verranno indicati alcuni riferimenti attraverso i quali è possibile accedere ad alcuni approfondimenti online, ma anche ci possono introdurre alla conoscenza della realtà missionaria che vede l’impegno diretto di tanti missionari e missionarie in tutto il mondo.
La mostra si conclude ricordando anche gli obiettivi dell’Agenda 2030, adottata il 25 settembre 2015 dai 193 Paesi membri dell’Onu per uno sviluppo sostenibile; proprio a partire da questi “goal”, grandi obiettivi, saremo provocati a individuare alcuni concreti impegni personali per uno nuovo stile evangelico di vita.
Il Centro missionario metterà a disposizione nel tempo l’intera mostra a chi ne farà richiesta, preparando coloro che poi, in loco, potranno accompagnare e guidare la visita.
(don Gianfranco Pegoraro) 

Per informazioni e richieste di utilizzo della mostra, scrivere al Direttore del Centro missionario
direttorecmd@diocesitreviso.it

 

 

 


DA LEGGERE: un’interessante pubblicazione di Stefano Bucci, Ed. Missione Emmaus

Le comunità cristiane sono spesso segnate dall’autoreferenzialità: le routine determinano le prassi pastorali. Questo stile toglie energie e slancio all’esperienza di fede.

Come rigenerare la vita di fede dei battezzati? Come far sì che le comunità siano luoghi significativi per la vita degli uomini e delle donne del nostro tempo? Il testo è uno strumento di lavoro per i singoli e per le comunità e fornisce una serie di suggerimenti concreti per fare discepoli missionari: una prospettiva capace di rigenerare la vita di fede.