Lasciate che l’una e l’altro crescano insieme

Questo contenuto non è disponibile per via delle tue sui cookie

XVI DOMENICA T.O. – ANNO A
In una torrida giornata estiva, uomini e donne lavorano alla mietitura falciando e raccogliendo covoni di grano, ma la parabola della zizzania ci ricorda che a noi non è richiesto questo… La presenza della zizzania nel mondo ci interroga e ci provoca ma non spetta a noi estirparla: di un Altro è il giudizio, in un altro tempo avverrà il raccolto, altri lo faranno, a noi spetta il perseverare nella cura del campo del mondo (don Luca Vialetto).
Pieter Bruegel il Vecchio “La Mietitura” 1565, Metropolitan Museum – New York
Gli uccelli del cielo vengono a fare il nido fra i suoi rami
Dare credito ai semi del Regno, per quanto piccoli ed apparentemente insignificanti, come il granello di senape, produce un dono sovrabbondante. Così l’albero della vita cresce, all’interno di una tensione dinamica tra attesa (la danzatrice sulla sinistra) e compimento (l’abbraccio a destra), ma i suoi rami si espandono forti e ospitali e accolgono tra le loro fronde la straordinaria varietà della vita (don Luca Vialetto).
Gustav Klimt “Fregio di Palazzo Stoclet” 1905 – 1909, Palazzo Stoclet, Bruxelles.
Area Megalitica di Aosta, Saint-Martin de Corléans
Un’aratura rituale, eccezionalmente ben conservata, che ha delimitato l’area sacra è la traccia umana più antica dell’area megalitica di Saint- Martin. Gli archeologi lo fanno risalire al 4.200 a.C. L’uomo da sempre ha vissuto come sacre la semina e il raccolto, una sacralità naturale che Gesù rilegge come parabola del Regno (don Luca Vialetto).