Presentazione libro

Le parole e i gesti di papa Francesco per l’unità visibile della chiesa hanno aperto una nuova stagione del cammino ecumenico, soprattutto per quanto riguarda la sua dimensione quotidiana e locale: l’ecumenismo, infatti, deve diventare “pane quotidiano” nella vita dei cristiani, chiamati a una conversione del cuore per essere sempre docili strumenti nelle mani di Dio. Il movimento ecumenico è nato dal desiderio di una migliore conoscenza dell’altro: anche oggi l’accoglienza della diversità è l’elemento essenziale che caratterizza i cristiani nel mondo, dove testimoniano insieme la loro profonda e reale unità nell’accogliere chi è ai margini della società.
Riccardo Burigana (Firenze 1964) è docente di storia ecumenica della chiesa presso l’Istituto di studi ecumenici San Bernardino di Venezia, direttore del Centro studi per l’ecumenismo in Italia e professore aggregato di ecumenismo presso la Universidade Católica de Pernambuco a Recife. Ha pubblicato numerosi saggi sulla storia della Riforma, del concilio Vaticano II e del movimento ecumenico.