Libro del Mese

Storia di una lumaca che scoprì l’importanza della lentezza

Le lumache che vivono nel prato chiamato Paese del Dente di Leone, sotto la frondosa pianta del calicanto, sono abituate a condurre una vita lenta e silenziosa, a nascondersi dallo sguardo avido degli altri animali, e a chiamarsi tra loro semplicemente “lumaca”. Una di loro, però, trova ingiusto non avere un nome, e soprattutto è curiosa di scoprire le ragioni della lentezza.
Per questo, nonostante la disapprovazione delle compagne, intraprende un viaggio che la porterà a conoscere un gufo malinconico e una saggia tartaruga, a comprendere il valore della memoria e la vera natura del coraggio, e a guidare le compagne in un’avventura ardita verso la libertà.

Il nemico

l 28 luglio 1914 l’Austria dichiara guerra alla Serbia in seguito all’assassinio dell’arciduca Francesco Ferdinando. Il conflitto mondiale che ne seguirà si concluderà solo nel 1918. Certi argomenti sono difficili da affrontare con i bambini e uno di questi è la guerra. Cosa dire e soprattutto come dirlo? Molto spesso le parole non bastano. Vincitore di numerosi premi, “Il nemico” di Davide Calì e Serge Bloch è finalmente disponibile nella sua edizione italiana grazie alla casa editrice Terre di mezzo. Con questo libro anche i lettori più piccoli possono cogliere l’assurdità della guerra e la manipolabilità dell’ignoranza negli uomini.

Ritorno a scuola.

E’ materia viva, la storia. Conserva con gelosia il passato, ma non lo relega in inaccessibili e segrete custodie. Lo legge piuttosto, lo decifra, lo rivive con passione, incapace, anche se volesse, di liberarsene perché esso è la sua stessa ragion d’essere. Se così non fosse, il presente sarebbe incomprensibile. “Ritorno a scuola. L’educazione dei bambini e dei ragazzi ebrei tra leggi razziali e dopoguerra”, curato da Laura Voghera Luzzatto e Maria Teresa Sega, recentemente edito da Nuova Dimensione euro 18, è una preziosa pubblicazione che sa felicemente andare oltre la semplice ricostruzione cronachistica. Non è affatto uno dei tanti tasselli di un passato lontano, prezioso, ma freddo, importante ma muto, più prossimo al semplice racconto che non ad una proposta per riflettere e pensare.

L’infanzia di Gesu’

Sono passati solo pochi giorni dalla presentazione del libro di Benedetto XVI “L’infanzia di Gesù”, edito da RCS e Lev-Libreria editrice vaticana, e il volume è già al primo posto nelle classifiche di vendita. Questo libro, di 176 pagine, Papa Ratzinger lo definisce “una specie di piccola sala d’ingresso” ai due precedenti volumi sulla figura e sul messaggio di Gesù di Nazareth.