Il cavaliere delle stelle

Giorgio è un bambino con un sogno: incontrare un cavaliere capace di affrontare senza paura draghi e temporali. Passano gli anni, Giorgio cresce, di cavalieri però non ne ha mai incontrati. Un giorno parte per la guerra, sperando di conoscerne uno e magari compiere insieme grandi imprese. Scoprirà invece che l’unica avventura che valga la pena di vivere è l’amore. Ma proprio ora, però, il resto del mondo vuole la guerra. Un giorno arriva in una città lontana, dove alcune persone sono costrette a portare una stella gialla e dove altre danno loro la caccia. Lui non può accettarlo e vuole offrire il suo aiuto. Così va dall’Ambasciatore, che lo nomina cavaliere protettore delle stelle. Giorgio ha solo un’armatura di carta e una spada finta, eppure ogni giorno salva qualcuna delle persone con la stella e la nasconde in una torre. Finita la guerra tutti potranno uscire dal loro nascondiglio, ma il cavaliere che li ha salvati è sparito. Passano gli anni, ormai Giorgio ha riposto la finta spada e non pensa più all’accaduto. Ma due delle persone che ha salvato non hanno smesso mai di cercarlo per dirgli grazie. Alla fine lo ritrovano, ormai anziano.

“Perché hai rischiato la tua vita per noi?” è la domanda che Giorgio si sente rivolgere. E la sua meravigliosa risposta: “Perché l’amore è la più bella di tutte le avventura!”.