Cosa offre il servizio

TUTORAGGIO E ACCOMPAGNAMENTO NELLE PROGETTAZIONI IRC

Rendiamo pubblico nel sito un lavoro svolto da molti anni con le singole scuole.

Si tratta di una bussola per orientarsi nell’impostare la progettazione IRC o nel condurla a termine, nei momenti di passaggio, nei tempi forti di Natale e Pasqua ecc… Come rispondere alle domande dei bambini e delle famiglie, che emergono in itinere, a causa delle provocazioni ricevute dai brani biblici presentati nel corso dell’anno.

A volte comanda la semplificazione, il binario più sicuro perché già fatto altre volte, come se fosse l’unico approccio al mistero di Gesù che stiamo presentando nell’educazione religiosa. Ad esempio per Natale Gesù bambino come noi, il compleanno di Gesù… per Pasqua il seme che muore in terra, il bruco e la farfalla, la nuvola e la duna…

L’esperienza pratica di molte scuole in questi anni, raccolta già in AREA esperienze di programmazioni, ha maturato diversi passaggi, come varie porte d’accesso ai misteri fondamentali della fede cristiana (incarnazione, morte e resurrezione di Cristo…) tradotti per i piccoli.

Questa sezione del sito intende fornire una documentazione nata dal dialogo tra le scuole e l’ufficio IRC nello stile concreto che vuole mettere in relazione:

  • i bisogni formativi dei bambini per lo sviluppo delle competenze
  • le chiavi di lettura corrette dei diversi brani biblici
  • i relativi passaggi possibili per Natale e Pasqua…

Inoltre ci sono dei commenti ad alcuni brani biblici per prepararsi in collegio docenti o per fare gli incontri con i genitori.

 

ESEMPI DI CORRELAZIONI

tra bisogni evidenziati e chiavi di lettura bibliche che trovate nella pagina

SCHEDE DI RISPOSTE ALLE SCUOLE

ANTICO TESTAMENTO

  • CREAZIONE: notando la mancanza di rispetto che spesso i bambini hanno per tutto ciò che li circonda, ma anche nelle relazioni con gli atri, come tutto fosse dovuto, fare un percorso che li aiuti a risvegliare lo stupore, la meraviglia per ciò che ancora non conoscono e non hanno scoperto di loro stessi, della natura, degli altri.
  • DILUVIO E ARCA DI NOÈ: il troppo che i bambini hanno li sta sommergendo. C’è qualcosa che è ancora da salvare ed è la ricchezza e bellezza che Dio ha deposto in ciascuno. Solo che è da scoprire mettendosi in ascolto della parola di Dio, per poi condividerla con gli altri, assumendosi il compito di dare vita a qualcosa di nuovo dopo un’avvenuta distruzione.
  • TORRE DI BABELE: che tristezza essere tutti uguali, parlare tutti la stessa lingua, vivere tutti chiusi nel proprio paese, nella propria città, per paura degli altri a fare tutti le stesse cose. Aprirsi alla diversità diventa ricchezza,
  • ESODO: un viaggio in compagnia di altri, per scoprire che solo insieme ci si sostiene e si possono esplorare nuove possibilità. È un lungo percorso per diventare liberi, imparando a lasciare per strada brontolamenti e chiusure nel proprio piccolo mondo, dentro le sicurezze fasulle dei propri recinti ben consolidati. Importanza delle guide che i bambini incontrano nella loro vita, che non devono solo preoccuparsi, ma sostenerli, senza sostituirsi nei loro passaggi di vita.

 

INCONTRI DI GESU’

  • ZACCHEO: Sguardi che s’incontrano e non ti nascondi più. Ora puoi ospitare l’altro   a casa tua, senza bisogno di mostrarti diverso da quello che sei.
  • PARABOLA DEI TALENTI: riconoscere il valore personale di ciascuno crescendo nella stima di sé stessi, perché amati e desiderati da Qualcuno fin prima della nascita. Imparare a vivere non nella competitività, ma nella condivisione. Non è importante quanto si ha, ma l’uso che si fa dei doni ricevuti.
  • PARABOLA DELLA PECORELLA SMARRITA: affrontare gli smarrimenti, le fragilità emotive dei bambini potendosi fidare e affidare a Qualcuno che come un pastore guida, rinfranca, accompagna il loro cammino di crescita.
  • MIRACOLI PESCA MIRACOLOSA/TEMPESTA SEDATA/GESU’ CHE CAMMINA SULLE ACQUE: Se nelle nostre notti senza stelle ci lasciamo avvolgere dalla paura, dai venti, dalle acque tumultuose, Gesù ci appare un fantasma. Ma Lui non cessa di allungarci la mano e così la piccola barca del nostro cuore può approdare all’altra riva. Dopo essere stati pescati, tirati fuori dalle nostre paure, diventeremo a nostra volta saremo capaci di pescare coloro che stanno affondando in un mare di tristezza e solitudine.

 

SANTI E PAPA FRANCESCO: la storia dei santi per aiutare i bambini a scoprire il loro compito di portare a tutti il pezzetto di Dio che hanno ricevuto in dono. Ciascuno con la propria originalità che scopre restando in relazione con Dio, può continuare a fare le cose che ha fatto Gesù e indicare a tutti da chi ricevere la forza, il coraggio di non lasciare nulla di intentato, quando ci si incontra con la sofferenza, con la tristezza, con chi ha il buio nel cuore.

 

ALCUNE PARTENZE DA RIPRECISARE (interrogativi e risposte)

VITA DI GESU’ IN AVVENTO E NATALE: Natale è il compleanno di Gesù/Gesù bambino come noi che cresce e diventa grande /A Natale ci viene chiesto di diventare tutti più buoni/Come fare per non vivere un natale commerciale

VITA DI GESU’ A PASQUA : Dio ha sacrificato suo figlio per noi/Gesù che diventa un panino da mangiare

BATTESIMO: Intraprendere un percorso che rischia di lasciare per strada i “non battezzati”, quelli che appartengono ad un’altra religione.