Mercoledì 11 maggio alle 18.30 - auditorium S. Croce di Treviso

Presentazione delle iniziative per il centenario della morte di santa Bertilla e del libro di Antonio Guidolin

Si aprono mercoledì 11 maggio le iniziative per il centenario della morte di santa Bertilla Boscardin. Alle ore 18.30, all’auditorium Santa Croce (piazza della Dogana, Treviso) ci sarà la presentazione delle celebrazioni per il centenario promosse dalla Diocesi di Treviso e dalle Suore Maestre di Santa Dorotea – Figlie dei Sacri Cuori, alla quale apparteneva suor Bertilla.

Ai saluti del vescovo Michele Tomasi e della superiora generale delle Suore Dorotee di Vicenza suor Maria Teresa Pena, seguirà la presentazione delle numerose iniziative che caratterizzeranno quest’anno centenario, alla riscoperta della figura di questa religiosa infermiera, nata a Brendola (Vicenza), che a Treviso ha vissuto e ha speso la propria vocazione e professionalità a servizio dei malati all’ospedale Ca’ Foncello di Treviso, e proclamata santa l’11 maggio 1961 da papa Giovanni XXIII.

Interverranno Gloria Tessarolo, assessore alle Politiche Sociali del Comune di Treviso e il dott. Francesco Benazzi, direttore generale dell’Ulss 2 Marca Trevigiana.

Nell’occasione sarà presentato il libro “Per puro amore” di Antonio Guidolin, dedicato a santa Bertilla, con interventi di mons. Stefano Chioatto (direttore della Biblioteca del Seminario) e del dott. Matteo Campagnolo (medico all’ospedale Ca’ Foncello).

Modera l’incontro l’avv. Alessandra Brunello, della Cappellania universitaria S. Bertilla.

L’iniziativa gode del patrocinio della Città di Treviso, dell’Ulss 2 Marca Trevigiana e della Fondazione Cassamarca. Ingresso libero con mascherina.