Il Sinodo Continua

Tenendo vivo l’ascolto del Sinodo dei giovani che si è svolto da poco e che ci offrirà a breve l’esortazione di Papa Francesco, anche il nostro ufficio di pastorale scolastica vuole farsi promotore e sensibilizzatore di ciò che insieme alla Chiesa universale abbiamo vissuto fin qui.
Siamo convinti che due aspetti non possano essere superati troppo in fretta:

  1. il dialogo con i ragazzi nelle scuole deve continuare, per lasciarci positivamente abitare dalle loro esperienze e dalle loro sensibilità e per fare strada insieme.
  2. Ciò che i giovani ci hanno detto (anche nelle schede e nei documenti raccolti dai vari istituti in questi mesi) lo stiamo ascoltando con attenzione per restituirlo alle nostre comunità cristiane e risvegliare un ascolto che sappia provocare al punto giusto le nostre proposte e il nostro modo di essere Chiesa.

Proprio per questo motivo abbiamo coinvolto due gruppi di ragazzi delle scuole della nostra diocesi, che seguiti da un tutor, stanno raccogliendo tutti i dati a nostra disposizione e che si adopereranno per una prima sintesi di riflessione, che verrà poi ulteriormente arricchita dal lavoro della segreteria.
Insieme con il direttore, saranno alcuni ragazzi dell’Istituto Astori di Mogliano e Primo Levi di Montebelluna, a presentare il lavoro all’incontro di formazione per gli insegnati di religione cattolica il 4 aprile p.v. presso il seminario vescovile.
È il primo passo di una restituzione che vorremmo offrire anche ad altri soggetti ecclesiali e che speriamo ci aiuti a portare con noi l’urgenza del cuore dei nostri giovani.