Vescovi del Nordest in Visita ad limina: “Una bella esperienza di fraternità, dialogo e confronto costruttivo con la Chiesa universale”

“Stiamo vivendo una bella esperienza come episcopato triveneto: ci sono momenti e spazi per incontrarci, per pregare e stare insieme, anche molto semplicemente. E ci sono soprattutto tante occasioni di confronto con la Chiesa universale. Veniamo qui a portare la nostra esperienza pastorale, chiediamo di essere confortati in questa esperienza e anche delle indicazioni. Affrontiamo di volta in volta tematiche molto importanti, dal clero alla liturgia, ed è un’occasione per arricchirci reciprocamente”.  E’ quanto ha dichiarato questa mattina il Patriarca di Venezia e Presidente della Conferenza Episcopale Triveneto Francesco Moraglia appena uscito dall’incontro in Vaticano con il Dicastero dei Vescovi nell’ambito della Visita ad limina che si sta svolgendo in questa settimana a Roma.

Questo pomeriggio i Vescovi del Nordest vivranno, in zona Trastevere, gli appuntamenti con il Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita e – a seguire – con il Dicastero per il Servizio dello Sviluppo umano integrale. La giornata di domani – mercoledì 7 febbraio – sarà ancora più intensa poiché sono in programma ben quattro incontri con altrettanti Dicasteri: Dottrina della Fede, Istituti di Vita consacrata e Società di Vita apostolica, Cultura ed Educazione, Comunicazione.

“Questa Visita ad limina si sta rivelando molto significativa – ha osservato sempre oggi l’Arcivescovo di Udine Andrea Bruno Mazzocato – sia per il clima fraterno con cui la stiamo vivendo noi Vescovi del Nordest, sia per il dialogo costruttivo instaurato con i vari Dicasteri che abbiamo finora incontrato. E’ un grande segno di comunione con il Papa e nella Chiesa. Ne sono molto contento e per questo ringrazio il Signore”.